Lettera Aperta agli Amici “CreArtigiani” Romani (e non solo …)

Quale Futuro per coloro che hanno fatto o vogliono fare delle loro Mani e del loro Ingegno una professione e da essa dipendere per raccogliere a fine giornata un giusto guadagno ?

Ad oggi, sempre meno Artigiani e Creativi continuano ogni giorno ad alzare la serranda; sempre più sono i demotivati a farlo perché presi dai troppi pensieri, così disperdendo l’interesse, le motivazioni e il piacere di impegnare la “Sapienza” accumulata in decenni di lavoro.

Molti, non vedendo più un futuro percorribile – perché compressi da una quantità di impegni burocratici, fiscali e gestionali non più sopportabili per lo svolgimento della propria attività – per sopravvivere si sono via via dispersi nelle periferie e nell’hinterland romano, rendendosi invisibili al mercato, ma portando con sé lo straordinario bagaglio di conoscenze e di competenze

Altri, giovani carichi di voglia di esprimersi, affascinati dalle nuove tecnologie e mettendo in gioco la propria inventiva per sorprendere il mondo, si immedesimano nel nuovo fenomeno dei “Maker”; ma anche loro guardano ad un futuro con orizzonti nebulosi, chiuso in angolazioni strette e poco profondo, condizionato dalle scarse risorse economiche e dai complessi impegni organizzativi, per far sì che le loro idee possano linearmente tramutarsi in sviluppo di lavoro, impresa e prodotti in un tessuto sociale ed economico debole e locale.

Il “Futuro è Artigiano” scrive il Prof. Stefano Micelli, docente di Economia e Gestione delle Imprese presso l’Università “Ca’ Foscari” di Venezia ed autore del libro dal titolo omonimo.

Ma quale architettura economica e sociale è attualmente disponibile per costruire il futuro delle attività in cui in tanti operano possedendo il cromosoma della creatività come caratterizzante denominatore comune ?

Per dare risposta alle criticità di questo scenario, FaròArte sta promuovendo il Piano di Sviluppo per il #MadeinRome volto a costruire un Sistema Innovativo di Sharing Network nel quale l’Innovazione non sia solo Tecnologica ma sopratutto di Metodo Organizzativo e di Processo Produttivo.

In questo ambito nasce il progetto di startup #MiR@bilys quale Sistema Wiki-App interattivamente interfacciato con il portale “Roma CreArtigiana“, pensato, studiato e generato per offrire a TUTTI i Protagonisti (Artigiani, Creativi, Maker, Imprese ed Enti del Territorio, Professionisti e Operatori Culturali, …) e gli Utenti (Cittadini, Imprese, Enti, Turisti, …) un esclusivo ed efficace strumento di Marketing di Rete delle Competenze, delle Operatività e delle Opportunità presenti nel Mondo del “Saper Fare Creativo“, quale originale e distintiva espressione identitaria del nostro patrimonio Etno-Culturale (storico e contemporaneo).

#MiR@bilys sarà la “Trip-Advisor delle Arti e dei Mestieri, della Creatività e della Cultura del nostro Territorio !

Per questo, innanzitutto, Ti invitiamo ad Aderire da subito (se non lo hai già fatto) alla Rete per il #MadeinRome anche registrandoti Qui sul Web Portal “Roma CreArtigiana“. Il portale conta già la presenza di centinaia di Protagonisti come Te e vanta già oltre 50.000 pagine lette (pur essendo ancora solo in fase demo !). La Tua presenza sarà geo-Catalogata, Qualificata e Referenziata e soprattutto GRATUITA per SEMPRE !

Ma per realizzare questo ambizioso quanto prezioso obiettivo costruito e partecipato dal basso, #MiR@bilys ha bisogno anche del Tuo con-TRIBUTO, determinante per dare concreta prospettiva di visibilità e di riconoscibilità al Saper Fare Creativo quale espressione identitaria del “Made in Rome” nella quale ciascuno di NOI è elemento costitutivo, originale e distintivo.


Con il Tuo Contributo, Investi per il Tuo Futuro e per quello Culturale ed Economico del Tuo Territorio !

Inoltre, da subito, il Tuo (anche piccolo) Investimento RADDOPPIA il suo Valore ! Non lasciare questa opportunità … Scopri Qui come partecipare attivamente !


Raccogli la Sfida, Sostieni #MiR@bilys !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.